Estratto del libro “Memorie di Emozioni ” di Rosy Frojo

Rosy Frojo a Sesto San Giovanni- Mi- Benessereplanet

Ho deciso di scrivere questo libro per portare a molte persone il grande dono della comprensione della vita che mi è stato dato.

Non sono una letterata,
tantomeno una maestra spirituale,
nemmeno una filosofa.

Sono semplicemente una persona che ha vissuto, per un certo periodo della vita, condizionata dalle emozioni negative e dalle paure.

Nonostante ciò, la mia anima mi ha condotto, attraverso varie fatiche, a intraprendere il cammino che avevo concordato con l’Eterno, prima di incarnarmi.

La vita è fatta di molti momenti, positivi e negativi, che ci accompagnano a ogni istante.

Molti di noi soccombono sotto il peso della vita, altri si scuotono, altri ancora si rassegnano o si ribellano; alcuni, pur vivendo, non sono altro che spettatori del loro vissuto, ma molti affrontano la loro esistenza con coraggio e portano a termine i compiti che si erano prefissi.

Io, nonostante le mille difficoltà incontrate, anche se per un certo periodo ne sono rimasta condizionata, non mi sono mai lasciata schiacciare e le ho superate, entrando profondamente in me stessa e analizzando ciò che mi stava succedendo. In questo modo, sono giunta a comprendere i meccanismi dolorosi che, attraverso le mie emozioni, avevo creato nella mia mente.

Nel corso della mia vita, sono stata aiutata molto, non solo dalle guide spirituali e dalle bellissime anime che ho incontrato quaggiù, ma anche dalle persone che mi hanno, volontariamente o involontariamente, ferita, intralciata, osteggiata, delusa.
Spesso ho sofferto per il profondo dolore causato dall’incomprensione.

Molti altri aiuti li ho ricevuti dalle centinaia e centinaia di persone che hanno avuto fiducia in me e mi hanno permesso di condividere la loro solitudine e la loro fatica, insomma il loro malessere.

Oggi posso dire che il dolore si è trasformato in ringraziamento, perché senza quelle esperienze non avrei mai potuto affinare la mia sensibilità per capire e alleviare, entrandoci in risonanza, il dolore degli altri.

Quando, nell’astrale, prima di nascere in questa dimensione, feci la promessa di ricambiare tutto il bene che mi era stato fatto, ero consapevole di quello che avevo scelto.

Da incarnata ho dovuto sperimentare io stessa tutte le possibili sfumature del dolore, soprattutto quello emotivo, per essere di aiuto ai miei fratelli.
È stata una scuola dura, ma rifarei tutto nello stesso identico modo, poiché sono perfettamente consapevole che, solo attraverso le esperienze che ho vissuto, ho potuto accedere alle molte conoscenze che mi sono state date.

Nel corso degli anni ho capito che tutti i processi di crescita e i traumi che ci impediscono di essere quel che vogliamo essere, agiscono attraverso la mente che, immagazzinando tutte le sensazioni, le offre poi sotto forma di memoria.

Quest’ultima, legandosi essa stessa alle esperienze fatte nei momenti di crescita e di scoperta del mondo, riflette nel corpo, per somatizzazione, il ricordo fisico di quel che ci è accaduto.

Tutti i processi si fissano per mezzo della memoria ed è solo attraverso di essa che possono essere compresi, esaminati e risolti svolgendo il lavoro inverso, ossia partendo dal ricordo emotivo per comprendere i meccanismi che ci hanno fatto soffrire e che ancora ci limitano, in modo da lasciarli andare.

Tale lavoro ci libera e concorre a farci capire i limiti che esistono tra noi, individui-materia, e la nostra anima, che desidererebbe espandersi e guidarci.

Prima di cominciare a scrivere ciò che sentivo di poter donare attraverso questo libro, ho avuto molti dubbi e momenti critici in cui mi chiedevo se fossi in grado di esprimere al meglio tutti i concetti e le conoscenze acquisite in molti anni di esperienza. Poi mi sono detta che ogni essere umano ha una storia da raccontare, e condividerla è un modo per confrontarsi con altre realtà, per arricchirsi interiormente in un continuo scambio fraterno.

Ho letto molti libri che mi hanno fatto meditare e molti altri che mi hanno fatto crescere, mostrandomi spunti di approfondimento o riflessione.

Ho frequentato numerosi corsi di formazione, ma è stata la vita stessa, mettendomi nella condizione di svolgere dei compiti particolari, che mi ha dato gli strumenti necessari per raggiungere un buon equilibrio e avere la capacità di poter compenetrare, aiutare, dissolvere il malessere altrui.

Nel corso del tempo, ho capito l’importanza di ciò che avevo da donare e ho lasciato i dubbi e le perplessità per intraprendere la strada della condivisione.

Il desiderio di porgere la mia esperienza a testimonianza che la vita non finisce con la morte, ma è vita anche nella dimensione astrale, e che l’anima è la nostra parte più importante – la nostra essenza, quella che transita da una dimensione all’altra perché immortale – è stata la molla che mi ha messo nella condizione di scrivere questo libro.

Molti sono stati gli aiuti spirituali che ho ricevuto e gli incoraggiamenti dai Fratelli di Luce che mi hanno portato parole utili a convincermi nel compiere questo passo, ma non è stato comunque facile percorrere questa strada.

Spesso, macerandomi, mi chiedevo: «Potrò dare tutto ciò che è necessario? Tralascerò qualcosa d’importante? Proporrò tutte le riflessioni che servono? Sarò in grado?» e altro ancora…

Ho capito, poi, che la perfezione è solo dell’Eterno e che ciò che io potevo dare era solo un frammento piccolissimo, un attimo fuggente e infinitesimale, se paragonato alla vita e all’immensità dell’universo infinito.

Vi auguro che questa scheggia della mia esperienza, queste poche parole colme di amore e di gratitudine, possano darvi un aiuto e portarvi la capacità di comprendere che voi stessi venite dallo stesso mondo spirituale da cui provengo io.

Non c’è alcuna differenza, se non di percorso, tra voi e me, poiché tutti siamo nati, prima che nella materia, come spiriti nella dimensione astrale.

Questo libro è dedicato a tutti voi e a tutti coloro che contribuiscono a diffondere la fraternità e l’amore su tutta la Terra

INDICE

Prefazione
La mia esperienza di vita

  1. Il primo contatto con la vita
  2. Vita precedente
  3. Memorie ed emozioni neonatali
  4. Fuoco – Guide – Luci
  5. Realtà soggettiva
  6. Le stelle e la vibrazione del pensiero
  7. Equilibrio evolutivo emozionale – Il contatto con noi stessi
  8. Esperienza di un aiuto angelico ricevuto
  9. Il bambino ferito e l’equilibrio evolutivo emozionale
  10. Purificazione attraverso l’amore e il perdono
  11. L’altra mamma – Storia di Myriam e Nina
  12. Reincarnazione (Da una conferenza di Ottavio Bassi)
  13. Il tocco energetico emozionale – Lo scopo dell’equilibrio evolutivo emozionale
  14. La nostra dimensione
  15. Conclusioni e ringraziamenti

 

Rosy Frojo

Rosy Frojo è una operatrice olistica esperta in pranopratica, sensitiva, artista e ricercatrice nel campo delle energie bioradianti e dell’equilibrio evolutivo emozionale. Da anni si occupa di spiritualità e di pratiche energetiche olistiche. È una ricercatrice dello spi­rito e delle origini divine dell’uomo. Ha fondato l’associa­zione culturale ‘Il giardino astrale’ che ha lo scopo di stimolare e sostenere la crescita morale, spirituale, cultu­rale e sociale dell’uomo, il cui motto è: tra terra e ciclo. Vive in provincia di Varese dove tiene corsi, incontri e confe­renze a tema.

.stacks_image_56

Il libro è reperibile on line:

http://www.ilgiardinodeilibri.it › … › Energetico e spirituale

http://www.amazon.com/Memorieemozioni-emozionale-attraverso-precedenti/…

www.macrolibrarsi.it › … › Karma e reincarnazione
e in qualsiasi libreria
Advertisements

Recensione del Libro “Memorie di emozioni” di Nicoletta Viali

MEMORIE DI EMOZIONI: RICORDARE PER COMPRENDERE E VIVERE SERENI di Nicoletta Viali

005--_DSC3493.jpg

Memorie di Emozioni: ricordare per comprendere e vivere sereni cercando di ristabilire in noi l’armonia che, emozioni forti di questa e delle vite precedenti, hanno destabilizzato nel nostro essere più profondo e, il più delle volte, sconosciuto.

Memorie di Emozioni, il libro di Rosy Frojo, è un bel viaggio in cui l’autrice non solo ci accompagna ma si assume l’onere di farci vedere o, intravvedere, ciò che facilmente, nella concitazione del viaggio, sfugge all’occhio colpito da troppe sensazioni visive.Ciò che voglio dire, fuor di metafora, è che questo libro, con estrema semplicità, ci conduce in argomenti da sempre ritenuti ostici ed il bello è che la lettura scorre fluida e la comprensione è realmente facile anche per chi non ha mai avvicinato argomenti quali le vite passate, la reincarnazione o le ‘visioni’ che, a volte, spaventano ma che, in definitiva, sono molto più numerose di quanto non si creda.

In questo libro si parla molto di bambini e di come gli adulti possano influire sulla loro crescita umana e spirituale.

Se gli adulti non sono pronti a comprendere che il bimbo, fino ad un certo punto, ha memoria del percorso fatto prima che la sua anima si decidesse a rituffarsi nella vita terrena, possono, con le loro reazioni incredule, mettere fortemente in crisi chi vorrebbero proteggere ed aiutare a crescere..

Graditissima sorpresa, almeno per me che conosco molti dei sui libri, le citazioni all’inizio di ogni capitolo, di brani scelti da ‘La coppa d’oro’ di Amadeus Voldben, psudomino di Amedeo Rotondi. Questo autore ha scritto molto ed i suoi scritti sono stati pubblicati dalle più grandi case editrici italiane. La sua visione della vita, e della morte, lo hanno indotto a trascorre tutta la sua esistenza a portare luce nei cuori tristi ed affranti di tante persone scoraggiate dalle difficoltà di comprensione dell’essenza dell’animo umano.

La scelta di questo autore per aprire i vari capitoli, denota la volontà dell’autrice di aiutare chi leggerà il suo libro, ad ampliare la visione sui temi basilari che concernono la vita, terrena e non, dell’essere umano.

Per amore di onestà, bisogna riconoscere a Rosy Frojo un coraggio ed una limpidezza esemplari che le hanno permesso di mettersi in gioco personalmente senza temere critiche; è il coraggio di chi crede in ciò che afferma e, quindi, è disponibile al confronto ed alla chiarezza.

Come per tutti i libri, si può essere o non d’accordo su quanto in loro espresso ma ciò non toglie che leggere ‘Memorie di Emozioni’ è sicuramente impegnarsi in una lettura scorrevole che permette di riflettere e di affrontare in modo semplice e sorridente, argomenti veramente importanti per chi vuole crescere addentrandosi maggiormente sulla via dello Spirito.

Nicoletta Viali

http://www.sophiaperte.it

ARTICOLO “MEMORIE DI EMOZIONI” di Rosy Frojo

stacks_image_56

È molto ormai che si sono aperte le porte verso una spiritualità nuova, che si sta diffondendo nello spazio-tempo della nuova era.

Che cos’è la vita? Le esperienze delle migliaia di esistenze già vissute precedentemente ci hanno condotto verso un punto di concretizzazione dell’amore. Questo è il tempo della riflessione e contemporaneamente dell’azione, che ci permetterà di procedere verso una crescita morale e spirituale, non più vissuta all’insegna dell’io ma condivisa nella più totale dedizione universale.

La vibrazione cristica d’Amore Universale ci sospinge e irradia su noi incessantemente le energie necessarie al nuovo cammino evolutivo. Portarsi sulla via dell’amore significa perdonare e perdonarsi, comprendersi e comprendere, amare e amarsi.

Ogni essere umano irradia, attraverso la propria aura, delle energie “amore” che sono collegate alla capacità dell’anima di raggiungere la massima vibrazione concessa dallo stato evolutivo raggiunto attraverso il cammino trascorso; queste energie si possono trasmettere e donare all’intera umanità attraverso il pensiero.

È giunto il tempo, in questa nuova era, d’intensificare la donazione energetica di pensiero, donando la luce del perdono e della comprensione a chi è ancora mancante di amore. Ogni pensiero sarà Luce che illuminerà la tenebra del mondo e tutto quello che incontrerà, tra il cuore e il cielo, sarà inondato della Sua Luce.

Nel mio libro Memorie di Emozioni – La ricerca emozionale attraverso le vite precedenti”, parlo di emozioni e memorie di vite passate.

Tutti siamo delle anime rivestite di materia e discendiamo nell’ambiente terreno con un compito ben preciso.

I bambini possiedono un’anima che, pur essendo incarnata, mantiene ancora un contatto e un ricordo dei piani astrali di provenienza o ricordi di vite precedenti. Quando eravamo bambini, tutti, eravamo legati a una realtà diversa da quella in cui ci siamo incarnati. Attraverso le emozioni negative che abbiamo sperimentato nei primi anni di esistenza, condizionati dalla società e dall’ambiente in cui ci siamo trovati a vivere, abbiamo acquisito il concetto di vita.

Nello scorrere dei capitoli, raccontando le mie esperienze (ricordi di vite precedenti e frammenti di vita infantile), penetro profondamente nel mondo emozionale e metto a luce diversi interessanti aspetti della vita e del perché si vive. In una parte del libro descrivo un metodo, che chiamo Equilibrio Evolutivo Emozionale per autopurificarci da tutte quelle emozioni negative che ci hanno condizionato e continuano a disturbarci con il loro sottile ricordo conscio o inconscio, non permettendoci di usare tutte le energie che abbiamo a disposizione per vivere la nostra vita in armonia e a contatto con la nostra vera essenza. Parlo, infine, della necessità di portarsi sul piano del perdono per tutto quello che ci è sembrato di aver subito nella vita o per quello che abbiamo fatto subire agli altri.

Attraverso il frutto della mia ricerca e della mia conoscenza, aiuto il lettore a riflettere sulla propria origine divina, inducendolo a scoprire come l’anima, attraverso le varie vite, ha lo scopo di raggiungere le più alte vette dell’amore universale per arrivare a essere essa stessa “Amore”.

Per saperne di più, vi rimando al mio libro Memorie di Emozioni – La ricerca emozionale attraverso le vite precedenti” (Anima Edizioni)

Rosy Frojo

LINK d’interesse:

http://nonsoloanima.tv/blog/2014/memorie-di-emozioni/

http://tmb.twww.tv/player_html5/?ef=c811ce27cedbd09959ad0b03c7a290b5